Il D. P. R. 177/2011 prescrive criteri di qualificazione delle imprese e dei lavoratori autonomi che operano in ambienti confinati o con sospetti di inquinamento, in particolare per quanto riguarda gli aspetti di formazione, addestramento ed equipaggiamento: la sua applicazione pertanto interessa sia le imprese che i committenti di tali tipologie di lavori.

Il D. P. R. n. 177/11 prevede l’obbligo per i datori di lavoro delle imprese che effettuano lavori in ambienti confinati, in aggiunta ai già previsti obblighi del D. Lgs. 81/08, di effettuare una specifica informazione, formazione e addestramento a tutti i lavoratori (compreso il datore di lavoro, qualora impegnato nei lavori, o il lavoratore autonomo), comprensiva di verifica di apprendimento e di un aggiornamento periodico e l’obbligo per il committente di informare, prima dell’accesso nello spazio confinato, tutti i lavoratori impegnati in merito a tutti i rischi presenti nell’area di lavoro, con un incontro di durata non inferiore ad un giorno.